Alice

Amparanoia

Ani Di Franco

Antonella Ruggiero

Badmarsh & Shri

Baixinho

Beth Orton

Bjork

Bruce Springsteen

Carmen Consoli

Carmen Consoli

Claude Challe

Cornershop

Cranberries

Cristiano De Andrè

David Gray

Diana Krall

Dido

Elio e le Storie Tese

Faithless

Francesca Mineo

Françoiz Breut

Gabin

Gemma Hayes

Gianna Nannini

Goldfrapp

Hooverphonic

Jackson Browne

Jewel

Joe Strummer

Joe Zawinul

John Cale

John Mayer

Koop

Kristin Hersh

Kristin Hersh&Throwing Muses

Laurie Anderson

Le Vibrazioni

Macy Gray

Madredeus

Maria Pia De Vito

Mariza

Massimo Ranieri

Michael Franti

Moby

Natasha Atlas

Neffa

Negrita

Nitin Sawhney

Nitin Sawhney 2

Noa

Norah Jones

Orishas

Pat Metheny

Patrizia Di Malta

Pete Yorn

Rap

Res

Richard Ashcroft

Rokia Traoré

Rosalia De Souza

Rosana

Roy Paci & Aretuska

SA (Sound Alchemist) Robin Neko

Sarah Jane Morris

Scott4

Sergent Garcia

Shawn Colvin

Sheryl Crow

Simple Minds

Si*Sé

Subsonica

Tanya Donelly

The Folk Implosion

Vincente Amigo

 

Links

Cerca nel sito

 

 

 

 

Musica per i golosi

a cura di Francesca Mineo

 

 

 



Cucinare ascoltando un disco di Kristin Hersh

 

Per quanto i suoi album possano apparire spesso melanconici, a volte addirittura ‘dark’, Kristin Hersh è in realtà una donna solare, dall’aspetto infantile, enormi occhi blu nei quali ci si può perdere.

Adora la vita di campagna o i periodo di ‘ritiro’ spirituale e compositivo nel deserto, attorniata da marito e dai suoi tre figli che sempre l’accompagnano in giro per il mondo. <Siamo noi a far loro da maestri, nel corso della giornata siamo noi a insegnar loro tutte le materie scolastiche>, spiega Kristin, che non nasconde di amare molto entrambi i ruoli: rockstar e mamma.

 

Per quanto i suoi album possano apparire spesso melanconici, a volte addirittura ‘dark’, Kristin Hersh è in realtà una donna solare, dall’aspetto infantile, enormi occhi blu nei quali ci si può perdere.

Adora la vita di campagna o i periodo di ‘ritiro’ spirituale e compositivo nel deserto, attorniata da marito e dai suoi tre figli che sempre l’accompagnano in giro per il mondo. <Siamo noi a far loro da maestri, nel corso della giornata siamo noi a insegnar loro tutte le materie scolastiche>, spiega Kristin, che non nasconde di amare molto entrambi i ruoli: rockstar e mamma.

Per questo l’ascolto dei suoi album è indicato in particolar modo nel fine settimana, il sabato o la domenica mattina all’ora di brunch; un’ottima occasione per invitare amici, sognare l’America, quella vera, lontana dalle metropoli e le lunghe strade che attraversano il deserto.

Sulla tavola, imbandita allegramente con tovaglie e piatti colorati, segnaposti e fiori, non dovranno certo mancare:

  • succhi di frutta assortiti e spremute

  • latte e corn flakes

  • pane tostato e varietà di marmellate

  • formaggi cremosi, spalmabili e leggeri

  • sciroppo d’acero e miele (quest’ultimo ottimo anche abbinato al formaggio, specie se di capra)

  • prosciutto crudo magro o bresaola

  • frutta o macedonia

Accontentano sempre tutti gli invitati, specie se amanti dei dolci fatti in casa:

 

Pancakes

Muffins alla frutta o al cioccolato

Torta alle carote

 

Ecco dunque le ricette. Tenete presente che, per una migliore organizzazione della cucina, torta e muffins possono essere preparati la sera precedente – ma non prima – e conservati in contenitori di latta. I pancakes sono ottimi caldi.

Regolarsi con le dosi è molto semplice, in quanto l’unità di misura è una tazza da tè che avete in casa. L’esecuzione è veloce e adatta anche ai cuochi principianti.

 

Pancakes

Per i pancakes (circa 24) servono:

 

2 tazze di farina

un cucchiaino di lievito e un pizzico di sale

½ tazza di zucchero

2 uova, i bianchi separati dai tuorli

6 cucchiai di latte

la buccia grattugiata di un limone

Montare i rossi con il latte e aggiungerli gradualmente al composto di farina, lievito, zucchero e sale. Mescolare delicatamente. A parte montare a neve i bianchi e incorporarli lentamente all’impasto, movendo la spatola di legno con movimenti regolari, identici e lenti. Quando il tutto si è amalgamato, unire infine la scorza di limone. Lasciare riposare in un luogo tiepido per circa una mezz’ora, fino a quando non arrivano in superficie piccole bollicine.

A questo punto scaldare una padella con fondo antiaderente e imburrarla con un panetto di burro. A seconda del diametro della padella, versare tre o quattro cucchiai di composto che modellerete in forma pressoché circolare (dipende dalla dimensione del pancake che vorrete realizzare). Lasciar cuocere da parte a parte , poi lasciare riposare i pancakes appena cotti su un piatto di portata in luogo tiepido. Ripetere l’operazione imburrando ogni volta il fondo della padella.

I pancakes sono ottimi cosparsi con un filo di sciroppo d’acero o di miele, ma anche la marmellata di arance esalta la loro fragranza.

 

 

Muffins

Dosi per 12 muffins (ricetta base)

 

2 tazze di farina

2 cucchiai di zucchero (o 2 cucchiai di miele d’acacia)

2 cucchiaini di lievito in polvere

1 uovo e un pizzico di sale

1 tazza e ½ di burro (oppure metà burro e metà ricotta)

1 tazza e mezza di latte scremato

 

Mentre scaldate il forno a 180°, imburrate lo stampo per i muffins, in ogni scanalatura e ponetelo nel piano basso del forno per cinque minuti. Quando lo estrarrete, spennellate bene ancora una volta le pareti del butto liquido.

Mescolare farina, lievito, zucchero in una ciotola , cui si aggiungerà poi l’uovo con il pizzico di sale, il burro fuso ma non caldo e il latte. Il composto dovrà risultare fluido. Versarlo nello stampo – in alternativa si possono usare le formine del crème caramel – e infornare per un massimo di 12-14 minuti, controllando la lievitazione: le formine dovranno essere riempite per circa la metà della loro capacità. Servire tiepidi.

Varianti: nell’impasto si possono aggiungere: pezzetti di cioccolato, leggermente infarinati, uvetta, mirtilli sciroppati o mele. In questo caso, tagliate la mela a pezzi piccoli e poi lasciatela macerare nello zucchero per diverse ore, prima di unirla al composto. Questo per evitare che la mela fresca possa poi rendere il muffin troppo ‘umido’, frenandone in qualche modo la lievitazione in forno.

 

 

Torta di carote

 

¾ di tazza di burro – (per rendere il dolce più leggero, si può procedere come per i muffins, dimezzando la dose con la ricotta)

¾ di tazza di zucchero bruno

2 uova sbattute

2 tazze di farina

2 tazze di carote grattugiate

1/3 di tazza di uvetta

¼ di tazza di noci a pezzetti

2 cucchiai di miele d’acacia

1 cucchiaino e mezzo di bicarbonato

½ cucchiaino di polvere lievitante

½ cucchiaino di cannella in polvere

½ cucchiaino di semi di cardamomo tritati

 

Montare burro (o burro e ricotta) insieme allo zucchero, poi aggiungere le uova sbattute, poco alla volta; unire la farina con bicarbonato, lievito, spezie e mescolare bene. A questo punto unire le carote, l’uvetta, le noci e il miele.

La pasta dovrà essere versata in una teglia da plum cake, ben imburrata o rivestita di carta-forno; attendere una decina di minuti perché il dolce prenda forma nello stampo.

Intanto scaldare il forno a 180-200° (meglio se forno ventilato) cuocere per circa 45-50 minuti. Estrarre la torta dal forno, attendere una decina di minuti e poi capovolgerla su una gratella. A piacere, cospargere di zucchero a velo.


Torna al sommario ricette

 

 

 


Home di mybestlife.com - Salute - Sessualità - Gola - Depressione - Capirsi - Musica - Grafologia - Ambiente - Per saperne di più - Viaggi: tutto in una pagina - Meteo - Ridere - Mix

Cerca nel sito

Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2018 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

 

 

 

 


Pubblicità



Pubblicità

[_private/root_princ/juiceadv300x250.htm]

 


[_private/root_princ/juiceadv300x250.htm]


-

[_private/root_princ/juiceadv_overlay.htm]