SALUTE DEPRESSIONE SESSUALITA' CAPIRSI GRAFOLOGIA GOLA AMBIENTE MUSICA RIDERE MIX VIDEO CERCA



Home page

Ultime news

Archivio news

In caso di...

Per saperne di più...

Medicina
occidentale

Medicine
complementari

Medicina cinese
e agopuntura

 

Omeopatia

 

Fitoterapia

 

Chi è

Links

E-mail

Cerca nel sito

 

Per conoscere la psicosomatica:

Italiano - English

 


La ricerca scientifica sul cancro continua ad occuparsi della curcuma (12/03/2013)

 

Anche all'UCLA’s Jonsson Comprehensive Cancer Center, University of California, si studia l'influenza della curcumina sullo sviluppo del cancro. La curcumina è un componente della curcuma (una spezia gialla molto usata per cucinare in India e nel Nordafrica, è anche un ingrediente del curry) e del cumino, ed è stata studiata da diverse università nel mondo perchè agisce su molti processi del nostro organismo.

All'UCLA’s Jonsson Comprehensive Cancer Center, secondo uno studio pilota sulla saliva umana, i ricercatori hanno scoperto che la curcumina sopprime un canale di comunicazione cellulare necessario per la crescita dei tumori di testa e collo.

L'inibizione di questo canale di comunicazione è correlato anche con una riduzione dell'espressione di un certo numero di citochine (molecole di segnalazione) favorevoli all'infiammazione, che favoriscono la crescita del cancro e che si trovano nella saliva. Lo spiega la Dottoressa Marilene Wang, Professoressa di chirurgia di testa e collo al Jonsson Comprehensive Cancer Center, ricercatrice ad autrice anziana dello studio.

La Professoressa continua indicando come dallo studio emerga che la curcumina riduce le attività che promuovono la crescita tumorale nelle bocche di pazienti con cancro maligno a testa e collo inibendo i canali di comunicazione cellulare, ma influenza anche la saliva nelle persone non affette dal cancro, riducendo le citochine la cui azione favorisce l'infiammazione.
Lo studio è stato pubblicato su Clinical Cancer Research, un giornale dell'American Association for Cancer Research.

La curcuma possiede proprietà medicinali per la comprovata capacita antinfiammatoria e non solo: precedenti studi hanno mostrato che può fermare la crescita di alcuni tumori.

Uno studio del 2005 della Professoressa Wang ha dimostrato che la curcumina ha bloccato la crescita del cancro di testa e collo, prima su delle cellule ed in seguito su di un modello con topi. Negli studi sugli animali la curcumina veniva applicata direttamente sui tumori sotto forma di impasto.
Lo scienziato Eri Srivatsan, professore aggiunto di chirurgia, autore dell'articolo e ricercatore del Jonsson Cancer Center, che ha studiato la curcumina per 7 anni con la Professoressa Wang, aggiunge che in uno studio del 2010, sempre su modelli con topi, i ricercatori hanno trovato che la curcumina aveva eliminato la crescita del cancro a testa e collo regolando il ciclo delle cellule.

La curcumina si lega con un enzima, noto come IKK, un inibitore della kappa β chinasi, prevenendo l'attivazione del fattore di trascrizione chiamato Fattore Nucleare kappa-B che promuove la crescita del cancro.

In questo studio 21 pazienti affetti da cancro alla testa e collo hanno fornito campioni della propria saliva prima e dopo avere masticato due tavolette da 1.000 milligrammi di curcumina. Un'ora più tardi è stato raccolto un altro campione di saliva, sono state estratte delle proteine ed è stata misurata l'attività della IKKβ chinasi. Come gruppo di controllo sono stati utilizzati 13 soggetti con la carie e 5 soggetti sani.

La Professoressa Wang spiega che, mangiando la curcumina la si pone in contatto non solo con il cancro ma anche con la saliva, e lo studio ha mostrato che la curcumina ha ridotto anche le citochine che fanno crescere il cancro.
Sono poi stati mandati dei campioni anonimi ad un laboratorio indipendente nel Maryland che ha confermato i risultati riguardanti le citochine.
La curcumina possiede un significativo effetto inibitore, bloccando due diversi conduttori dello sviluppo del cancro a testa e collo, ed i ricercatori ritengono che la curcumina potrebbe essere combinata con altri trattamenti come la chemioterapia e la radioterapia.
Potrebbe essere anche somministrata preventivamente a persone a rischio di cancro a testa e collo, come i fumatori, quelli che masticano tabacco e le persone infettate con il virus HPV così come a pazienti con precedenti cancri alla bocca per combatterne il ritorno.
La curcumina è ben tollerata e priva di effetti tossici. L'unico problema è che fa venire la bocca ed i denti giallo brillante.

La curcumina inibisce la kappa β chinasi che potrebbe essere perciò usato come biomarcatore per misurare l'efficacia della curcumina sul cancro di testa e collo.

Per essere efficace nella lotta contro il cancro la curcumina deve essere usata sotto forma di supplemento. Utilizzandola in cucina, per produrre risultati clinici nella cura del cancro sarebbero necessarie dosi molto grandi. Curare un cancro mangiando cibi con la curcuma non è realistico.
 In India è tradizionalmente usata come anti-invecchiamento, per trattare i crampi delle mestruazioni e per aiutare a rimarginare le ferite.

Il prossimo passo per la Professoressa Wang ed il suo gruppo sarà quello di trattare dei pazienti per periodi più lunghi per vedere se l'effetto inibitore aumenta. E' stato programmato di trattare per alcune settimane prima dell'intervento chirurgico, quando già programmato, pazienti oncologici, facendo una biopsia prima della somministrazione della curcumina ed una dopo, durante l'operazione, in modo da confrontarle e valutarne le differenze.

La Professoressa Wang conclude sottolineando le grandi potenzialità della curcumina, efficace, economica e di facilissima reperibilità: si tratta ora di passare a studi su scala molto più ampia, con probabile beneficio per molti pazienti che, oggi, devono accettare di passare il resto della loro vita, dopo l'intervento, con non poche conseguenze e con il pericolo di che il cancro ritorni.

Per maggiori informazioni
http://www.cancer.ucla.edu

(MDN)


L'armadietto omeopatico casalingo
(del Dott. Turetta)
Quali sono i problemi o le disfunzioni che possono giovarsi di un intervento omeopatico d'urgenza e, di conseguenza, come dovrebbe essere un ideale armadietto medicinale omeopatico casalingo.


 

Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti
(aggiungi segnalibro):
premi il tasto  Ctrl   assieme al tasto  D


Home di mybestlife.com - Salute - Sessualità - Gola - Depressione - Capirsi - Musica - Grafologia - Ambiente - Per saperne di più - Viaggi: tutto in una pagina - Meteo - Ridere - Mix

Cerca nel sito

Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2015 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

  

 


Pubblicità



Pubblicità


Pubblicità


-