SALUTE DEPRESSIONE SESSUALITA' CAPIRSI GRAFOLOGIA GOLA AMBIENTE MUSICA RIDERE MIX VIDEO CERCA


News

Naltrexone e
alcolismo: è solo
effetto placebo?
(28/12/2001)

Dalla rivista "The
Lancet" uno studio
sul rischio di
attacco cardiaco
(28/12/2001)

Realizzata negli
USA la sanguisuga
meccanica
(27/12/2001)

Miopia: nuova
sperimantazione
della Società
Oftalmologica
Lombarda
(27/12/2001)

Istituto dei tumori
di Milano: a gennaio
si sperimenta una
terapia genica
(24/12/2001)

Risultati di uno
studio californiano
sul tumore al seno
(24/12/2001)

Notizie precedenti

Chi è
Links
e-mail
Cerca nel sito

Ambiente, inquinamento, energia e bio architettura

 

.

Dalla rivista "The Lancet" uno studio sul rischio di attacco cardiaco (28/12/2001)


 

Gli studiosi del Karolinska Institute di Stoccolma hanno terminato uno studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista "The Lancet", che li ha portati alla scoperta di una nuova "spia" in grado di segnalare preventivamente i soggetti a rischio di attacco cardiaco. Si tratta delle apolipoproteine, molecole che trasportano il colesterolo; misulrare i loro livelli dunque potrebbe essere utile non solo limitatamente al controllo del colesterolo stesso.

Queste molecole sono due, la apoB che trasporta il cosiddetto colesterolo cattivo o Ldl e la apoA-1 che trasporta il cosiddetto colesterolo buono o Hdl; i ricercatori sapevano che sia l'Ldl che l'Hdl influiscono sul rischio di incorrere in un attacco di cuore, ciò che non sapevano era il ruolo giocato dalle apolipoproteine. 

Essi hanno reclutato circa 175 mila svedesi di entrambe i sessi misurando i loro livelli iniziali di apoB ed apoA-1 nonchè il rapporto tra i due valori, la quota di trigliceridi e la quantità di colesterolo totale. Per i successivi cinque anni i soggetti sono stati tenuti sotto controllo: di essi, 864 uomini e 359 donne sono deceduti in seguito ad un attacco cardiaco. Riesaminando i dati di questi soggetti i ricercatori hanno notato che i loro livelli di apoB ed apoA-1 erano strettamente correlati al rischio di morte per infarto.

Non è escluso che in futuro, lasciando ai controlli del colesterolo la loro importanza, l'esame delle apolipoproteine possa sostituire gli attuali test. Attualmente i ricercatori stanno tentando di standardizzare il metodo di misurazione della proteina nel sangue.

 

 

 


L'armadietto omeopatico casalingo
(del Dott. Turetta)
Quali sono i problemi o le disfunzioni che possono giovarsi di un intervento omeopatico d'urgenza e, di conseguenza, come dovrebbe essere un ideale armadietto medicinale omeopatico casalingo.


 

.

 




 



 

“”