SALUTE DEPRESSIONE SESSUALITA' CAPIRSI GRAFOLOGIA GOLA AMBIENTE MUSICA RIDERE MIX VIDEO CERCA



Home page

Ultime news

Archivio news

In caso di...

Per saperne di più...

Medicina
occidentale

Medicine
complementari

Medicina cinese
e agopuntura

 

Omeopatia

 

Fitoterapia

 

Chi è

Links

E-mail

Cerca nel sito

 

Per conoscere la psicosomatica:

Italiano - English

 


Il virus HPV colpisce molto di più gli uomini delle donne (21/02/2012)

 

Il 7% della popolazione statunitense di età compresa tra i 14 ed i 69 anni è affetta da HPV orale, papilloma virus umano nel cavo orale. Gli uomini sono molto più colpiti delle donne.

Maura L. Gillison, M.D., Ph.D., dell'Ohio State University Comprehensive Cancer Center, Columbus, ha studiato con i suoi colleghi la diffusione del problema negli Stati Uniti, utilizzando dati del National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) 2009-2010, un campione statisticamente rappresentativo della popolazione U.S., considerando 5.579 tra uomini e donne dai 14 ai 69 anni a cui è stato analizzato un campione di saliva.

I ricercatori hanno trovato HPV orale nel 6,9% dei casi, con punte tra i 30 ed i 34 anni di età (7,3%) e tra i 60 ed i 64 anni (11.4%).
I valori riguardanti gli uomini sono risultati decisamente più alti rispetto a quelli delle donne: 10,1% contro 3,6%, con valori più alti per fumatori, forti bevitori e utilizzatori o ex utilizzatori di marijuana.
Tra i diversi virus HPV il più riscontrato è stato l'HPV16 (1%).
Altri elementi emersi hanno riguardato la differenza tra chi riportava di avere un'attività sessuale 7,5%, e chi no 0,9% .
La prevalenza dell'HPV aumentava nel tempo con il crescere del numero di partner sessuali, senza distinzione nel tipo di attività sessuale, vaginale o orale.

Secondo i ricercatori i dati confermano che si tratta essenzialmente di un'infezione sessualmente trasmessa e che il contagio non-sessuale è piuttosto inusuale.

L'infezione da HPV orale è causa del carcinoma a cellule squamose di bocca e faringe ed in questo caso è associato con il comportamento sessuale, mentre il carcinoma a cellule squamose di bocca e faringe senza la presenza del HPV è associato all'uso cronico di tabacco ed alcol.
Per capire meglio cos'è questo tumore riportiamo qui un estratto della pagina tratta dal sito dell'Airc:

"Cos'è il tumore alla laringe e faringe
La laringe è un organo dell’apparato respiratorio lungo circa 12 centimetri, collegato verso l’alto con l’orofaringe, lateralmente con l’ipofaringe ed in basso con la trachea. Ha una struttura cartilaginea ed è rivestita al suo interno da una mucosa. La parte superiore della laringe è chiusa dall’epiglottide, una piccola cartilagine che durante la deglutizione si piega all’indietro formando una specie di scivolo che protegge le vie aeree impedendo al cibo di finire nella trachea. La laringe ospita le corde vocali, organo fondamentale della fonazione.
Essa è quindi una valvola situata tra le vie aeree e digestive; quando è aperta consente la respirazione, quando è chiusa la fonazione e la deglutizione.
I tumori della laringe originano, nella maggior parte dei casi, dalla mucosa (epitelio) che riveste l’interno del canale: il più comune è il carcinoma a cellule squamose.
La faringe è un canale cilindrico lungo circa 15 centimetri, posto tra la cavità nasale e l’esofago; esso fa parte delle cosiddette ‘vie aereo digestive superiori’ perché da un lato consente la progressione del bolo alimentare dalla bocca verso l’esofago tramite il meccanismo della deglutizione, dall’altro il passaggio verso la trachea e i polmoni dell’aria opportunamente filtrata, umidificata e scaldata.
La faringe può essere interessata da tumori maligni in ciascuna delle sue tre porzioni: il nasofaringe (o rinofaringe), l’orofaringe e l’ipofaringe (dove si separano la via alimentare e quella respiratoria). Quelli della nasofaringe o rinofaringe sono carcinomi indifferenziati frequentemente associati al virus EBV (Epstein-Barr virus), mentre nelle altre regioni prevale il carcinoma a cellule squamose..."

Tornando alla nostra ricerca, almeno il 90% dei carcinomi a cellule squamose di bocca e faringe positivi all'HPV è causato dall'HPV16, che è ad alto rischio oncogenico e le infezioni del cavo orale ne aumentano di circa 50 volte il rischio.

La diffusione di questo tumore è molto cresciuta negli ultimi tre decenni e l'HPV è riconosciuto come una delle cause sottostanti.
Nonostante ciò negli Stati Uniti si sa poco riguardo l'epidemiologia dell'infezione.

Per saperne di più sulla ricerca
JAMA doi:10.1001/jama.2012.101.

(Marco Dal Negro)

 


L'armadietto omeopatico casalingo
(del Dott. Turetta)
Quali sono i problemi o le disfunzioni che possono giovarsi di un intervento omeopatico d'urgenza e, di conseguenza, come dovrebbe essere un ideale armadietto medicinale omeopatico casalingo.


 

Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti
(aggiungi segnalibro):
premi il tasto  Ctrl   assieme al tasto  D

  

 

 

 

“”