Informazioni notizie e comodità

per vivere meglio. Online dal 1998
Premium: i contenuti riservati agli abbonati.
Sessualità

a cura di Marco Dal Negro

Italiano - Inglese
Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza

La gelosia

Se l'invidia riguarda ciò che si vorrebbe avere ma non si ha, la gelosia riguarda ciò che si ha e non si vorrebbe perdere.
Sembra sia un sentimento universale sempre esistito dall'età della pietra dove la donna era una " proprietà" che il maschio doveva tutelare per la sopravvivenza della specie, all'Otello shakespeariano, ai film, alla letteratura.

L'avvento del ' 68 e la rivoluzione femminista hanno cercato di cambiare questo sentimento bollandolo come "vecchio concetto borghese " insieme alla fedeltà. La prova che è un sentimento di origine psicologica e non socioculturale è che era presente anche sotto Stalin, cioè all'interno di una struttura sociale non certamente borghese. Anche l'antropologa M. Mead è stata smentita quando nei suoi primi saggi scriveva dell'assenza di gelosia nei popoli primitivi. Successive analisi scientifiche dicono che essa si sposta su altri privilegi come, ad esempio, i regali.
Un amore può sicuramente portare ad una occasionale gelosia che corrisponde all'intensità dei sentimenti amorosi provati, ma le persone in cui questa sensazione è sempre presente sono quelle che non sono capaci di sviluppare un amore genuino perchè ogni loro relazione è mescolata ad un bisogno narcisistico. L'intensità della gelosia non è in rapporto con l'intensità dell'amore e le persone così gelose lo sono anche di "oggetti" per cui non hanno un interesse speciale fino a quando una circostanza estranea non suscita la loro gelosia.

Freud distingue tre tipi di gelosia: normale, nevrotica e patologica e scrive che sono ricordi di vissuti abbandonici che abbiamo provato nell'infanzia. La prima è presente in tutti gli individui e se non è evidente è repressa, la seconda è una forma nevrotica troppo forte o immotivata, e la terza è la delirante e patologica.
La gelosia ricrea e rende attuale quello che è un bisogno vitale del bambino: un affetto illimitato ed esclusivo. Nel momento in cui pensiamo di poter perdere l'oggetto del nostro amore la paura ci invade. E' su questo terreno che nasce e attecchisce un sentimento che è difficile da confessare ma dal quale è ancora più difficile restare immuni. E' legata al rapporto d'amore: chi ama non può non conoscerla.

.

Dott.ssa Serenella Salomoni