Alice

Amparanoia

Ani Di Franco

Antonella Ruggiero

Badmarsh & Shri

Baixinho

Beth Orton

Bjork

Bruce Springsteen

Carmen Consoli

Carmen Consoli

Claude Challe

Cornershop

Cranberries

Cristiano De Andrè

David Gray

Diana Krall

Dido

Elio e le Storie Tese

Faithless

Francesca Mineo

Françoiz Breut

Gabin

Gemma Hayes

Gianna Nannini

Goldfrapp

Hooverphonic

Jackson Browne

Jewel

Joe Strummer

Joe Zawinul

John Cale

John Mayer

Koop

Kristin Hersh

Kristin Hersh&Throwing Muses

Laurie Anderson

Le Vibrazioni

Macy Gray

Madredeus

Maria Pia De Vito

Mariza

Massimo Ranieri

Michael Franti

Moby

Natasha Atlas

Neffa

Negrita

Nitin Sawhney

Nitin Sawhney 2

Noa

Norah Jones

Orishas

Pat Metheny

Patrizia Di Malta

Pete Yorn

Rap

Res

Richard Ashcroft

Rokia Traoré

Rosalia De Souza

Rosana

Roy Paci & Aretuska

SA (Sound Alchemist) Robin Neko

Sarah Jane Morris

Scott4

Sergent Garcia

Shawn Colvin

Sheryl Crow

Simple Minds

Si*Sé

Subsonica

Tanya Donelly

The Folk Implosion

Vincente Amigo

 

Links

Cerca nel sito

 

 

 

 

Musica per i golosi

a cura di Francesca Mineo

 

 

 


Moby
18 (Mute)

Un disco bello, ricco di fascino e di eleganza. E' l'album di Moby, non il secondo ma il secondo dopo il turbine 'Play' che ha catapultato sul pianeta il giovane newyorchese discendente di Herman Melville. I diciotto brani che danno titolo all'album - e proprio '18' è stata suonata per la cerimonia di chiusura della passata edizione delle Olimpiadi invernali in America - non mostrano alcun cedimento nel loro succedersi dei pezzi. Bellissime, come sempre, le voci, alcune delle quali campionate, altre vive e vibranti: Angie Stone, Sinead O'Connor (che si esibisce in 'Harbour', scritta 17 anni fa), Azure Ray, MC Lite. Nvariata la passione per la musica nera, dal gospel, al soul, ai cori a cappella. Dall'ipnosi al ritmo, dalla dolcezza alla morbidezza di brani strumentali, Moby è riuscito nell'intento prefissato: creare un disco ricco di calore, avvolgente e quasi confortante. Da 'We are all made of stars', il singolo che ha anticipato l'album, a 'Jam for the ladies', pezzo funk in cui si esibisce anche Mike Geronimo, '18' conquista ad ogni ascolto. 
<Ho cercato di curare le atmosfere - ha detto Moby - ho rincorso la qualità del suono; non alla ricerca di viaggi 'trip' come quelli dei Pink Floyd, ma di brani dove devi sentirti perso e al tempo stesso poter dominare il tuo mondo>.

 

 

 


Home di mybestlife.com - Salute - Sessualità - Gola - Depressione - Capirsi - Musica - Grafologia - Ambiente - Per saperne di più - Viaggi: tutto in una pagina - Meteo - Ridere - Mix

Cerca nel sito

Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2016 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

 

 

 

 


Pubblicità



Pubblicità

[_private/root_princ/juiceadv300x250.htm]

 


[_private/root_princ/juiceadv300x250.htm]


-

[_private/root_princ/juiceadv_overlay.htm]