Alice

Amparanoia

Ani Di Franco

Antonella Ruggiero

Badmarsh & Shri

Baixinho

Beth Orton

Bjork

Bruce Springsteen

Carmen Consoli

Carmen Consoli

Claude Challe

Cornershop

Cranberries

Cristiano De Andrè

David Gray

Diana Krall

Dido

Elio e le Storie Tese

Faithless

Francesca Mineo

Françoiz Breut

Gabin

Gemma Hayes

Gianna Nannini

Goldfrapp

Hooverphonic

Jackson Browne

Jewel

Joe Strummer

Joe Zawinul

John Cale

John Mayer

Koop

Kristin Hersh

Kristin Hersh&Throwing Muses

Laurie Anderson

Le Vibrazioni

Macy Gray

Madredeus

Maria Pia De Vito

Mariza

Massimo Ranieri

Michael Franti

Moby

Natasha Atlas

Neffa

Negrita

Nitin Sawhney

Nitin Sawhney 2

Noa

Norah Jones

Orishas

Pat Metheny

Patrizia Di Malta

Pete Yorn

Rap

Res

Richard Ashcroft

Rokia Traoré

Rosalia De Souza

Rosana

Roy Paci & Aretuska

SA (Sound Alchemist) Robin Neko

Sarah Jane Morris

Scott4

Sergent Garcia

Shawn Colvin

Sheryl Crow

Simple Minds

Si*Sé

Subsonica

Tanya Donelly

The Folk Implosion

Vincente Amigo

 

Links

Cerca nel sito

 

 

 

 

Musica per i golosi

a cura di Francesca Mineo

 

 

 


Nitin Sawhney
Human (V2)

Un viaggio interiore, che parte i primi anni Sessanta per arrivare fino ad oggi, attraverso molte tappe: l’infanzia, l’adolescenza, l’ingresso nella maturità. Tutto questo è in ‘Human’ (V2) l’ultimo, autobiografico lavoro di uno dei musicisti più interessanti e influenti degli ultimi dieci anni: autore di una musica definita ‘globale’ per la ricchezza di spunti e di elementi comuni alle culture più diverse e lontane, e che, da sempre, trae linfa vitale da tradizioni e spiritualità orientali che riportano a lontane origini: l’India. Soul e beat elettronici, chitarre e sitar, vocalizzi pieni di pathos: “E’ il mio disco più autobiografico - dice il musicista anglo indiano - in ‘Human’ giro intorno alla mia vita e cerco anche di guardarla al suo interno. Vado indietro nel ‘mio’ tempo e esploro la mia interiorità”. Sempre particolare e densa di significato è la copertina degli album di Sawhney: in questo caso è ritratto il volto del musicista che tenta di uscire da una barriera, qualcosa di palpabile ma quasi invisibile. L’uomo è in difficoltà, non riesce a respirare, apre la bocca. “Voglio scappare, fuggire da tutto ciò che ci impedisce di vivere in libertà – spiega Sawhney – scappare dalla mentalità imperante secondo cui l’Occidente è la migliore delle culture. Essere umani, oggi, è la vera rivoluzione”.

 

 

 


Home di mybestlife.com - Salute - Sessualità - Gola - Depressione - Capirsi - Musica - Grafologia - Ambiente - Per saperne di più - Viaggi: tutto in una pagina - Meteo - Ridere - Mix

Cerca nel sito

Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2016 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

 

 

 

 


Pubblicità



Pubblicità

[_private/root_princ/juiceadv300x250.htm]

 


[_private/root_princ/juiceadv300x250.htm]


-

[_private/root_princ/juiceadv_overlay.htm]