Test d'intelligenza con i disegni dei bambini: l'omino di Goodenough


Molti test misurano lo sviluppo mentale del bambino servendosi di disegni e tra questi c'è il test più famoso, "l'omino di Goodenough", che permette di quantificare il quoziente intellettivo dei piccoli dai 2 ai 14 anni di età.

I test i intelligenza cercano di misurare il quoziente intellettivo, indicato con l'abbreviazione Q.I., che valuta il rapporto tra l'età mentale e l'età cronologica, moltiplicato per cento. Per età mentale si intende il livello di prestazione in un determinato test.

Anche la rivista TIME si è occupata a fine agosto dell'argomento facendo riferimento ad una ricerca pubblicata su Psychological Science.

Per scoprire il quoziente intellettivo del tuo bimbo, puoi provare a fargli fare il test dell' omino di Goodenough nelle seguenti modalità:

Chiedi al bambino di disegnare un omino rivolto verso di lui. A seconda dei dettagli che il bimbo disegnerà gli si attribuirà un punto:

  • L' omino ha la testa

  • ha due gambe

  • ha due braccia

  • il tronco è riconoscibile

  • il tronco è più alto che largo

  • sono indicate le spalle

  • si può distinguere la connessione degli arti

  • gli arti sono al posto giusto

  • l' omino ha il collo

  • il collo è armonicamente congiunto con la testa

  • l' omino ha gli occhi

  • ha il naso proporzionato

  • ha la bocca proporzionata

  • si possono distinguere le labbra

  • si vedono le narici

  • i capelli contornano la testa

  • l' uomo ha un vestito

  • almeno due parti del vestito non lasciano intravedere le linee sottostanti del corpo

  • tutto il vestito non è sovrapposto (non ci sono linee in trasparenza

  • ci sono capi di vestiario

  • tutto il vestito si presenta senza assurdità

  • l'uomo ha le dita

  • il numero delle dita è esatto

  • le dita sono più lunghe che larghe

  • il pollice non è distinto

  • la mano è distinta dalle dita e dalle braccia

  • si notano i dettagli del gomito, della spalla e del polso

  • le gambe sono dettagliate

  • la proporzione tra la testa e il tronco è rispettata

  • le braccia sono lunghe quanto il tronco o non più del doppio del tronco stesso

  • i piedi sono lunghi circa 1/3 della gamba

  • gambe lunghe quanto il tronco o non più del doppio

  • proporzione tra lunghezza e larghezza degli arti

  • il tallone è riconoscibile

  • il tratto della matita è fermo

  • la testa ha un contorno

  • esatto contorno del tronco

  • vari altri particolari

  • l' uomo ha le orecchie

  • sono proporzionate nella giusta posizione

  • particolari degli occhi, sopracciglio e ciglio,pupilla , proporzioni, sguardo

  • la fronte e il mento sono riconoscibili

  • il mento è separato dal labbro inferiore.

Dopo aver esaminato tutti i particolari rilevati nel disegno del bambino e aver attribuito a ciascuno un punto, bisognerà seguire la seguente tabella per stabilire il Q.I.:

  • 3 anni : 2 punti

  • 4 anni: 6 punti

  • 5 anni : 10 punti

  • 6 anni: 14 punti

  • 7 anni : 18 punti

  • 8 anni: 22 punti

  • 9 anni : 26 punti

  • 10 anni : 30 punti

  • 11 anni : 34 punti

  • 12 anni : 38 punti

  • 13 anni : 38 punti.

Ad esempio, un bambino di 5 anni (età reale/cronologica) totalizza 22 punti corrispondenti ad un bambino di 8 anni (età mentale) ed il suo Q.I. sarà: 5 (età reale) diviso 8 (età mentale) moltiplicato per 100 = 160 Q.I.

Partendo dal Q.I DI BASE 100, avremo un bimbo con uno sviluppo intellettivo precoce.

Vedi anche:
TIME
What Kids’ Drawings Say About Their Intelligence

Psychological Science
Genes Influence Young Children’s Human Figure Drawings and Their Association With Intelligence a Decade Later

Rosalba Perrotti

 

 


Home di mybestlife.com - Salute - Sessualità - Gola - Depressione - Capirsi - Musica - Grafologia - Ambiente - Per saperne di più - Viaggi: tutto in una pagina - Meteo - Ridere - Mix

Cerca nel sito

Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2016 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

 

 

 

 


Pubblicità



Pubblicità


Pubblicità