My Best Life: un aiuto per vivere meglio

SALUTE

DEPRESSIONE

SESSUALITA'

CAPIRSI

GOLA

AMBIENTE

MUSICA

RIDERE

Interviste:

A

Alice

Alice(2)

Vincente Amigo

Ani Di Franco

Tori Amos

Laurie Anderson

Nicola Arigliano
"Go Man"

Richard Ashcroft

Natasha Atlas

Awahoshi

B

Badmarsh & Shri

Erykah Badu

Baixinho

Franco Battiato

Beth Orton

Björk

Mary J.Blige

Brian Eno e
J. Peter Schwalm

Carlinhos Brown

Jackson Browne

Françoiz Breut

David Byrne

Bjork

C

John Cale

Vinicius Cantuaria

Vinicio Capossela

Luzmila Carpio

Jamie Catto e
Duncan Bridgeman

Cecilia Chailly

Claude Challe

Manu Chao

The Chieftains

Leonard Cohen

Shawn Colvin

Carmen Consoli

Carmen Consoli2

Cornershop

Elvis Costello con
Burt Bacharah

Cranberries

Sheryl Crow

D

Cristiano De Andrè

Sussan Deyhim

Rosalia De Souza

Maria Pia De Vito

Dido

Patrizia Di Malta

Tanya Donelly

E

Elio e le
Storie Tese

Elisa

Enya:
"a day without rain"

Enya

F

Faithless

Giovanni Lindo
Ferretti

The Folk Implosion

Michael Franti

Freak Antoni

G

Gabin

Peter Gabriel

Max Gazzè

Goldfrapp

Gotan Project

David Gray

Macy Gray

H

Christoph Haas

Gemma Hayes

Kristin Hersh

Kristin Hersh &
Throwing Muses

Hooverphonic

J

Jewel

Norah Jones

Jovanotti

K

Kayah & Bregovic

Koop

Diana Krall

L

Le vibrazioni

Yungchen Lhamo

Donal Lunny

Arto Lyndsay

M

Madredeus

Mariza"Fado curvo"

John Mayer

Loreena McKennitt

John McLaughlin
e Zakir Hussain

Pat Metheny

Stephan Micus
Desert poems

Stephan Micus

Moby

Sarah Jane Morris

Alanis Morissette

N

Sainkho Namtchylhak

Gianna Nannini

Neffa

Negrita

Noa

O

Orishas

 

R

Susheela Raman

Massimo Ranieri

Res

Laurence Revey

Rosana

Roy Paci 

Roy Paci & Aretuska

Antonella Ruggiero

S

Nitin Sawhney
"Human"

Nitin Sawhney

Ryuichi Sakamoto
"Gohatto"

Scott4

Sergent Garcia

Shivaree

Shri

Simple Minds

Si*Sè

Jimmy Scott

Joe Strummer

Subsonica

T

Rachid Taha
Rokia Traoré:
l'intervista e 
il Concerto

Rokia Traoré:
"Bomwboi"

V

Susanne Vega

Moreno Veloso

Viniciuis Cantuaria

Andreas
Vollenweider

W

Lena Willemark
e Ale Möller

Y

Pete Yorn

Youssou N'Dour

Z

Joe Zawinul

Hector Zazou

 

Flashback:

Blue Note

Musica dei Cieli

Rap

Battiato: intervista

Dick Hebdige

Fabrizio De Andrè

João Gilberto:
The legendary J.G.

Philip Glass

Nino Rota

The fabulous sixties

La Musica New Age

Links

Cerca nel sito

Ambiente, inquinamento, energia e bio architettura

 

Musica per l'anima

a cura di Roberto Gatti

 

Max Gazze'

Milano. Nel salone delle conferenze della Virgin, proprio di fronte alla svettante Torre Velasca progettata a suo tempo dal leggendario "Studio Bbpr" (al secolo gli architetti Banfi, Belgiojoso, Peressutti e Rogers),

Max Gazzè sta guardando il suo doppio virtuale, ingigantito a dismisura dallo schermo ad alta definizione della Sony. Camera fissa, piano americano, fondale di un pauperismo ultra-francescano, luce che va e viene a seconda degli umori dello svedese - inteso come fiammifero - che gli brucia pigramente fra le dita. E fra un'inquadratura e l'altra, ecco che i capelli "alla bombarola" gli si fanno più lisci, più radi e più grigi: proprio come i baffetti assassini, che non sono più quelli del giovanottino arguto che ben conosciamo, ma del vecchio incupito, rassegnato, provato dal "mestiere di vivere". E intanto anche le pappagorgie della faccia diventano sempre più flaccide e ballonzolanti, e gli occhi cisposi e gonfi, e il naso spugnoso: come capita a chi alza il gomito troppo spesso e troppo a lungo. Uno spettacolo tremendamente orrorifico, insomma. Che per fortuna ha assai poco di reale, visto che si muove attorno alle note dell'ondivaga canzone presentata a Sanremo, "Il timido ubriaco", di cui costituisce l'imprevedibile videoclip. E lui, il trentatreene Gazzè, se la ride della grossa vedendosi ridotto in questo modo. E inizia pazientemente a raccontare.

L'intervista

Insomma, Gazzè: che cosa le è venuto in mente?

"Facile a dirsi. Ne avevo - ne ho - piene le scatole di tutte queste canzoni che per avere successo devono necessariamente affidarsi al Bello e all'Accattivante, intesi come categorie estetiche. Dunque, visto che Madre Natura non ha certo fatto di me un Adone, ho deciso di puntare tutte le mie carte su un video che fa dell'obbrobrio e dello schifo le sue chiavi di volta. E per essere ancora più credibile in questo ruolo, ho chiamato un truccatore bravissimo: lo stesso che, di volta in volta, trasforma Sabina Guzzanti in Massimo D'Alema o in Silvio Berlusconi. E' stato un lavoraccio, perché ogni cambio di inqudratura richiedeva dalle quattro alle sei ore di trucco, ma alla fine ce l'abbiamo fatta. E il risultato mi piace un sacco".

D'accordo. Ma l'obbrobrio e lo schifo, come li chiama lei, non riguardano soltanto il video: svettano anche sulla copertina del suo album, dove viene esaltato il faccione di un cammello intento a ruminare. Di una bruttezza a dir poco sublime...

"Eh già, era proprio quel che volevo. E anche il titolo si sarebbe dovuto muovere sulla stessa lunghezza d'onda, visto che avevo optato per "Gazzilla": meravigliosa parola-valigia risultante dalla fusione di Gazzè e cammello, che certo sarebbe molto piaciuta alla buonanima di Benito Jacovitti (quello che mise insieme un pachiderma e un portapacchi per ottenere un improbabile "pachipacchi", N.d.A.). Ma alla Virgin mi hanno detto che stavo un po' esagerando, e allora, in mancanza di meglio, per il mio terzo album ho scelto un titolo semplice semplice come "Max Gazzè": che certo non fa male a nessuno".

Certo che no. Ed è anche un modo molto discreto per non tener conto del tempo che passa...

"Vero anche questo, e devo onestamente ammettere che del fattore-tempo ero infinitamente più preoccupato quando avevo 25 o 26 anni, e ci davo dentro come un matto per sfondare nel mondo della musica, e m'incazzavo come una bestia perché il successo non arrivava mai. Ma poi ho capito che c'è il tempo giusto per tutto e per tutti: e infatti, come per miracolo, il successo è arrivato proprio quando ho cominciato a non preoccuparmi più delle sue ammalianti chimere. E dunque adesso credo di essere perfettamente vaccinato contro gli alti e bassi della sorte, e se la "gloria" (ride di gusto, ah ah ah!) dovesse voltarmi all'improvviso le spalle, non credo proprio che mi metterei a sbettere la testa contro il muro per la disperazione. In fin dei conti, la sovra-esposizione da Festival è un qualcosa che proprio non mi aspettavo.Credo di essere molto più "tagliato" per un pubblico medio-piccolo: di nicchia, come si dice in gergo.E allora...".

Colpa dei testi delle sue canzoni, forse?

"Forse sì e forse no. Certo che a me piacciono le "parole che dicono", e da sempre mi esercito a migliorare e ad affinare sempre più la "densità" dell'espressione verbale. Non per niente i miei poeti preferiti sono i simbolisti e gli ermetici, quelli che possono essere assaporati e interpretati sulla base di un numero elevatissimo di piani di lettura. E non a caso il mio preferito in assoluto, Stéphane Mallarmé, compare in ben due canzoni di questo mio ultimissimo album: "Elemosina", che è poi la traduzione quasi letterale (per opera di Antonio Guerrini) di una sua splendida poesia, e "Su un ciliegio esterno", che dal mio personalissimo punto di vista contiene un bilanciamento pressochè perfetto fra testo e musica.Premesso tutto questo, mi fa ovviamente un gran piacere che il pubblico (e la critica) abbiano apprezzato. Li ringrazio infinitamente!".

E tutto il resto dell'album, come lo definirebbe?

"Lo vuol proprio sapere? Tutto il resto è punk della più bell'acqua. Perché, per me, il punk non è soltanto la musica di Sex Pistols, Clash e Damned: è anche un'alterazione di un certo stato delle cose, è un qualcosa che sta sospeso nell'aria e non c'è verso di tirarlo giù. E' un concetto difficile da definire, me ne rendo perfettamente conto: anche perché, forse, più che una categoria della musica è un'opzione dello spirito. Secondo me, insomma, il punk più che descritto va percepito, più che sentito va annusato e assaporato. E proprio per questo, forse, è ancora vivo e vegeto: a dispetto di tantissimi uccellacci del malaugurio!".

  Di Roberto Gatti

English text

email: info@mybestlife.com


Home di mybestlife.com - Salute - Sessualità - Gola - Depressione - Capirsi - Musica - Grafologia - Ambiente - Per saperne di più - Viaggi: tutto in una pagina - Meteo - Ridere - Mix

Cerca nel sito

Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2016 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

Recensioni:

A

“Eros & Ares”
L'ottava raccotlta
di musica di
10 Corso Como

a musica di
10 Corso Como

La musica di
10 Corso Como 2

AA.VV.
"Verve Remixed"

Damon Albarn

Alice
"Viaggio in Italia"

Tori Amos:
Scarlet's walk

Tori Amos:
Strange little girls

Tori Amos:
concerto di Milano

Amparanoia
"Somos viento"

Laurie Anderson

Laurie Anderson
"Life on a String"

Ani Di Franco

Anjali
“The World
of Lady A”

Nicola Arigliano
il concerto di Milano

Nicola Arigliano
Nu ritratto

Richard Ashcroft

  Natacha Atlas

Natasha Atlas (2)

René Aubry
Plaisirs d'amour

B

Susana Baca
espirituvivo

Susana Baca
il concerto di Milano

Susana Baca
Eco de sombras

Badmarsh & Shri

Erikah Badu
"Worldwide
Underground"

Erikah Badu
"Mama's Gun"

Baixinho

Banda Ionica
"Matri mia"

Orchestra Baobab
 "Specialist in
all styles"

Orchestra Baobab

Battiato

David Bowie
"Heathen"

Goran Bregovic
"Tales and songs
from weddings
and funerals"

Jackson Browne

David Byrne
Look into the eyeball

Bjork

Carlinhos Brown

Françoiz Breut

C

Café del mar

John Cale
"HoboSapiens"

Vincius Cantuaria
"
Tucuma"

Vincius Cantuaria
"Vinicius"

Vincius Cantuaria
conerto "Festate"

Vinicio Capossela

Vinicio Capossela
"L'indispensabile"

Johnny Cash

Cecilia Chailly

Claude Challe

Manu Chao

   The Chieftains

Coldplay

John Coltrane

Shawn Colvin

Compay Segundo

Carmen Consoli

Carmen Consoli
L'eccezione

Paolo Conte
"Reveries"

Stewart Copeland

Cornershop

Cranberries

Sheryl Crow

D

Dadawa

Cristiano De Andrè

Francesco
De Gregori
Fuoco amico

Francesco
De Gregori e
Giovanna Marini

Rosalia De Souza

Maria Pia De Vito

Dido "Life for rent"

Patrizia Di Malta

Tanya Donelly

Ani Choying Drolma

E

Ludovico Einaudi
"I Giorni"

Elio e le
Storie Tese

Elio e le
Storie Tese

Brian Eno"
Drawn from life"

Enya
"a day without rain"

Cesaria Evora

F

Faithless

Marianne Faithfull
"Kissin' Time"

Marianne Faithfull

Ibrahim Ferrer"
Buenos Hermanos"

Giovanni Lindo
Ferretti

Bryan Ferry
"As time goes by"

Bryan Ferry
"Frantic"

The Folk Implosion

Michael Franti

G

Gabin

Peter Gabriel "UP"

Peter Gabriel

Richard Galliano
"Piazzolla forever"

Jan Garbarek

Djivan Gasparian
e Michael Brook

João Gilberto
Il concerto di MIlano

João Gilberto
Voz e violao

Goldfrapp
"Back Cherry"

Gotan Project

David Gray

Macy Gray

Henry Grimes

H

Taraf de Haïdouks

Gordon Haskell

Jon Hassel

Gemma Hayes

Kristin Hersh

Kristin Hersh &
Throwing Muses

Hooverphonic

Hooverphonic
Il concerto di Milano

J

Jewel

Joe Jackson 
"Night and Day II")

Enzo Jannacci

Keith Jarrett

Norah Jones

Jovanotti

K

Khaled

Ustad Nishat Khan

Angélique Kidjo

King Crimson

Koop

Diana Krall

I

Idir

Irlanda:
l'isola dei canti

L

Lamb

Lamb
"What Sound"

Daniel Lanois
"Shine"

Bill Laswell
Les Nubians
"One step..."

Les Nubians

Lettere celesti
compilation

Arto Lindsay
"Invoke"

M

Madredeus

Madredeus
"Antologia"

Malia

Mariza"Fado curvo"

Mau Mau

John Mayer

Pat Metheny

Stephan Micus

Stephan Micus
"Towards tha Wind"

Joni Mitchell

Joni Mitchell
"Travelogue"

Moby

Marisa Monte

Natalie Merchant

Sarah Jane Morris
"Love and pain"

Sarah Jane Morris

Alanis Morissette

Roberto Murolo

N

Sainkho Namtchylak
"stepmother city"

Gianna Nannini
Aria

Neffa

Negrita

Noir Désir

Noa

Noa "Now"

Michael Nyman
"Sangam"

Michael Nyman

O

Orishas

Beth Orton

P

Robert Plant

Prince

R

Susheela Raman
"Love trap"

Massimo Ranieri

Lou Reed
"The Raven"

Res

Laurence Revey

SA Robin Neko
"Soulways"

Amália Rodrigues

Rokia

Rosana

Roy Paci & Aretuska
"Tuttapposto"

Roy Paci & Aretuska
(golosi)

Antonella Ruggiero 1

Antonella Ruggiero 2

Rumi

S

Sade
lovers live

Sade
lovers rock

Sergio Secondiano
Sacchi

Morelembaum 2
Sakamoto "Casa"

Morelembaum
Sakamoto
Il concerto di Milano

Henry Salvador
"Chambre avec vue

Nitin Sawhney
"Human"

Nitin Sawhney

Scott4

Jimmy scott
 Over the rainbow

Jimmy Scott

Ravi Shankar

Talvin Singh "ha"

Simple Minds

Sergent Garcia

Paul Simon:
"You're The One"

Paul Simon
il concerto di MIlano

Bruce Springsteen
( di Roberto Gatti)

Bruce Springsteen
(di Francesca Mineo)

Si*Sè

David Sylvian
"Camphor"

David Sylvian 
"Everything and nothing"

David Sylvian 
recensione concerto

Joe Strummer

Subsonica

T

Rachid Taha

Luigi Tenco

Tom Waits
"Alice"
"Blood money"

Rokia Traoré:
"Bomwboi"

Tribalistas

Vassilis Tsabropoulos
"Akroasis"

V

Van de Sfroos
Perdonato
dalle lucertole

Caetano Veloso
Noites do norte

Caetano Veloso

Moreno Veloso

Anne Sofie von Otter
& Elvis Costello
For the Stars

W

Jah Wooble

Robert Wyatt

Y

Savina Yannatou

Pete Yorn

Youssou N'Dour

Z

Joe Zawinul

 

Flash:

Cantosospeso

Mickey Hart

Yungchen Lhamo

Paco Peña

Sainkho Namchylak

Sabri Brothers

Jah Wooble