My Best Life: un aiuto per vivere meglio

SALUTE

DEPRESSIONE

SESSUALITA'

CAPIRSI

GOLA

AMBIENTE

MUSICA

RIDERE

Interviste:

A

Alice

Alice(2)

Vincente Amigo

Ani Di Franco

Tori Amos

Laurie Anderson

Nicola Arigliano
"Go Man"

Richard Ashcroft

Natasha Atlas

Awahoshi

B

Badmarsh & Shri

Erykah Badu

Baixinho

Franco Battiato

Beth Orton

Björk

Mary J.Blige

Brian Eno e
J. Peter Schwalm

Carlinhos Brown

Jackson Browne

Françoiz Breut

David Byrne

Bjork

C

John Cale

Vinicius Cantuaria

Vinicio Capossela

Luzmila Carpio

Jamie Catto e
Duncan Bridgeman

Cecilia Chailly

Claude Challe

Manu Chao

The Chieftains

Leonard Cohen

Shawn Colvin

Carmen Consoli

Carmen Consoli2

Cornershop

Elvis Costello con
Burt Bacharah

Cranberries

Sheryl Crow

D

Cristiano De Andrè

Sussan Deyhim

Rosalia De Souza

Maria Pia De Vito

Dido

Patrizia Di Malta

Tanya Donelly

E

Elio e le
Storie Tese

Elisa

Enya:
"a day without rain"

Enya

F

Faithless

Giovanni Lindo
Ferretti

The Folk Implosion

Michael Franti

Freak Antoni

G

Gabin

Peter Gabriel

Max Gazzè

Goldfrapp

Gotan Project

David Gray

Macy Gray

H

Christoph Haas

Gemma Hayes

Kristin Hersh

Kristin Hersh &
Throwing Muses

Hooverphonic

J

Jewel

Norah Jones

Jovanotti

K

Kayah & Bregovic

Koop

Diana Krall

L

Le vibrazioni

Yungchen Lhamo

Donal Lunny

Arto Lyndsay

M

Madredeus

Mariza"Fado curvo"

John Mayer

Loreena McKennitt

John McLaughlin
e Zakir Hussain

Pat Metheny

Stephan Micus
Desert poems

Stephan Micus

Moby

Sarah Jane Morris

Alanis Morissette

N

Sainkho Namtchylhak

Gianna Nannini

Neffa

Negrita

Noa

O

Orishas

 

R

Susheela Raman

Massimo Ranieri

Res

Laurence Revey

Rosana

Roy Paci 

Roy Paci & Aretuska

Antonella Ruggiero

S

Nitin Sawhney
"Human"

Nitin Sawhney

Ryuichi Sakamoto
"Gohatto"

Scott4

Sergent Garcia

Shivaree

Shri

Simple Minds

Si*Sè

Jimmy Scott

Joe Strummer

Subsonica

T

Rachid Taha
Rokia Traoré:
l'intervista e 
il Concerto

Rokia Traoré:
"Bomwboi"

V

Susanne Vega

Moreno Veloso

Viniciuis Cantuaria

Andreas
Vollenweider

W

Lena Willemark
e Ale Möller

Y

Pete Yorn

Youssou N'Dour

Z

Joe Zawinul

Hector Zazou

 

Flashback:

Blue Note

Musica dei Cieli

Rap

Battiato: intervista

Dick Hebdige

Fabrizio De Andrè

João Gilberto:
The legendary J.G.

Philip Glass

Nino Rota

The fabulous sixties

La Musica New Age

Links

Cerca nel sito

Ambiente, inquinamento, energia e bio architettura

 

Musica per l'anima

a cura di Roberto Gatti

 

Tori Amos
"Strange little girls"
vedi anche "Tori Amos from the choirgirl hotel"
vedi anche "Scarlet's walk"
vedi anche "
Recensione concerto di Milano"

 

Anche per Tori Amos, la cantautrice più esoterica e visionaria di tutti gli States, è arrivato il momento del grande balzo in avanti. Il momento di mettere da parte, almeno per un attimo, la "piccola storia ignobile" raccontata anni fa in

"Me and a gun" - crudo resoconto di una violenza sessuale subita a Los Angeles quando non aveva neppure vent'anni - e tutte le digressioni di ordinaria magia cantate in "Boys for Pele", il disco del trionfo planetario, interamente dedicato alla dea hawaiana del fuoco: Pele, appunto. Il momento di confrontarsi - proprio lei, così raffinata nel mettere i versi in quadratura, così appassionata e struggente nell'interpretarli, con una voce che qualcuno ha voluto avvicinare a quella di Kate Bush - con il canzoniere di alcuni "colleghi maschi" fra i più prestigiosi: gente come Lou Reed e John Lennon, Tom Waits e Joe Jackson, Neil Young ed Eminem. Tutti "meravigliosi maghi delle parole", come li definisce lei testualmente, e capaci dunque di usarle con grande precisione, efficacia e potenza: "perché le parole sono come pistole, possono ferire e anche uccidere: e ognuno di noi dovrebbe assumersi la responsabilità di ciò che dice. E di come lo dice". Proprio da queste riflessioni profonde, a metà strada fra la poesia e la semiologia, e dall'abilità quasi alchemica di trasformare il "negativo" in "positivo" ("se si cambia il punto di osservazione, ciò che ti ha ferito ti può anche guarire..."), nasce il nuovissimo album di Tori Amos, disponibile in tutto il mondo il 14 settembre prossimo. Si chiama "Strange little girls", è edito dalla Atlantic, e contiene la rivisitazione di canzoni famosissime come "New Age" (di Lou Reed) e "Happiness is a warm gun" (di Lennon/McCartney), "Time" (di Tom Waits) e "Heart of gold" (di Neil Young), "Real men" (di Joe Jackson) e "97' Bonnie & Clyde" (di Eminem). Più altre ancora di Lloyd Cole, Bob Geldof, Stranglers, Slayer e Depeche Mode.
Ma chi conosce almeno un po' l'universo poetico di questra trentottenne chanteuse di Baltimora, figlia di un pastore metodista e di un'indiana Cherokee, intuisce facilmente che un approccio così "letterario" al materiale musicale, soprattutto se composto da altri, non le può certamente bastare. E infatti, chiacchierando con lei, ecco che finalmente salta fuori la motivazione vera, e ancor più profonda della precedente, che l'ha spinta a realizzare "Strange little girls". "Ho sempre trovato affascinante il modo in cui gli uomini dicono le cose, e ancor di più il modo in cui le donne le percepiscono", dice Tori. "Così, ho selezionato alcune canzoni - dodici in totale, e tutte costruite secondo parametri prettamente maschili - e le ho raccontate attraverso la sensibilità di altrettante donne: ognuna con un suo particolarissimo punto di vista, ognuna con una sua personalissima capacità di scovare negli anfratti delle parole emozioni e sensazioni mai intuite in precedenza". 
Esemplare, in questo senso, l'inversione di significato imposta da Tori a "97' Bonnie & Clyde", una delle canzoni più violente mai composte da Eminem, rappista trucido e scellerato come pochi altri. "Quando sentii questa canzone per la prima volta", ricorda ora miss Amos, "la cosa che più mi spaventò fu il rendermi conto che la gente trova bella una canzone che racconta la storia di un uomo che fa a pezzi sua moglie... soltanto perché ha un bel ritmo e una musica che ti afferra alla gola. E l'intero mondo balla questa canzone in maniera completamente indifferente, con il sangue che gli cola lungo le gambe e gli sporca le scarpe da tennis: che gliene importa... Ma, credimi, quando parli di come ammazzare tua moglie... non puoi sapere di chi lei diventerà amica quando sarà morta._Ed è proprio su questo "scarto della razionalità" che faccio leva, per capovolgere a modo mio questa ballata crudele". Il suo, infatti, è un "remake" di intelligenza sublime, dolente e sofferto in maniera quasi spasmodica, come la situazione richiede (che sia proprio lei, l'amica ritrovata di quella povera donna?). Ma anche le altre canzoni hanno per denominatore comune - quasi sempre - un "mood" psicologico tendente al cupo andante: quasi che l'alter ego dei "maghi della parola" citati in precedenza sia una donna fatta a immagine e somiglianza della Tori ventenne: troppo sensibile, delicata, candida e indifesa per il mondo di lupi mannari con cui si doveva confrontare.
Giunti a questo punto del racconto, è quasi inutile aggiungere che le "dodici donne" di cui si compone il disco (anzi tredici, perché una canzone vede la partecipazione di "due gemelle") in realtà non esistono: sono soltanto le diverse sfaccettature in cui si scompone una mente sola: quella di Tori Amos, ovviamente. Che infatti, per rendere il suo gioco ancor più veritiero, si è fatta fotografare nei panni di questo manipolo di donne immaginarie dal grande fotografo Thomas Schenk. E che ora racconta di essersi trovata perfettamente a suo agio in questo caleidoscopio di personalità grazie agli esercizi di visualizzazione imparati dal nonno materno: grande "uomo di medicina" e grande ammiratore di Edgar Cayce, il famoso medium americano degli anni Trenta e Quaranta. "Che uomini formidabili erano, tutti e due! E che straordinari guaritori del corpo e dell'anima!", bisbiglia con un sorriso d'ammirazione la deliziosa Tori. "Mio nonno aveva delle mani magiche, capaci di curarti anche a distanza. Quanto a Cayce..._ha attraversato il cielo d'America come una cometa, ha scritto pagine illuminanti sugli argomenti più disparati: la medicina, l'astrologia, l'interpretazione dei sogni, i misteri di Atlantide... E' un vero peccato che di lui, finora, si siano accorti così in pochi!".

  Di Roberto Gatti

English text

email: info@mybestlife.com


Home di mybestlife.com - Salute - Sessualità - Gola - Depressione - Capirsi - Musica - Grafologia - Ambiente - Per saperne di più - Viaggi: tutto in una pagina - Meteo - Ridere - Mix

Cerca nel sito

Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2016 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

Recensioni:

A

“Eros & Ares”
L'ottava raccotlta
di musica di
10 Corso Como

a musica di
10 Corso Como

La musica di
10 Corso Como 2

AA.VV.
"Verve Remixed"

Damon Albarn

Alice
"Viaggio in Italia"

Tori Amos:
Scarlet's walk

Tori Amos:
Strange little girls

Tori Amos:
concerto di Milano

Amparanoia
"Somos viento"

Laurie Anderson

Laurie Anderson
"Life on a String"

Ani Di Franco

Anjali
“The World
of Lady A”

Nicola Arigliano
il concerto di Milano

Nicola Arigliano
Nu ritratto

Richard Ashcroft

  Natacha Atlas

Natasha Atlas (2)

René Aubry
Plaisirs d'amour

B

Susana Baca
espirituvivo

Susana Baca
il concerto di Milano

Susana Baca
Eco de sombras

Badmarsh & Shri

Erikah Badu
"Worldwide
Underground"

Erikah Badu
"Mama's Gun"

Baixinho

Banda Ionica
"Matri mia"

Orchestra Baobab
 "Specialist in
all styles"

Orchestra Baobab

Battiato

David Bowie
"Heathen"

Goran Bregovic
"Tales and songs
from weddings
and funerals"

Jackson Browne

David Byrne
Look into the eyeball

Bjork

Carlinhos Brown

Françoiz Breut

C

Café del mar

John Cale
"HoboSapiens"

Vincius Cantuaria
"
Tucuma"

Vincius Cantuaria
"Vinicius"

Vincius Cantuaria
conerto "Festate"

Vinicio Capossela

Vinicio Capossela
"L'indispensabile"

Johnny Cash

Cecilia Chailly

Claude Challe

Manu Chao

   The Chieftains

Coldplay

John Coltrane

Shawn Colvin

Compay Segundo

Carmen Consoli

Carmen Consoli
L'eccezione

Paolo Conte
"Reveries"

Stewart Copeland

Cornershop

Cranberries

Sheryl Crow

D

Dadawa

Cristiano De Andrè

Francesco
De Gregori
Fuoco amico

Francesco
De Gregori e
Giovanna Marini

Rosalia De Souza

Maria Pia De Vito

Dido "Life for rent"

Patrizia Di Malta

Tanya Donelly

Ani Choying Drolma

E

Ludovico Einaudi
"I Giorni"

Elio e le
Storie Tese

Elio e le
Storie Tese

Brian Eno"
Drawn from life"

Enya
"a day without rain"

Cesaria Evora

F

Faithless

Marianne Faithfull
"Kissin' Time"

Marianne Faithfull

Ibrahim Ferrer"
Buenos Hermanos"

Giovanni Lindo
Ferretti

Bryan Ferry
"As time goes by"

Bryan Ferry
"Frantic"

The Folk Implosion

Michael Franti

G

Gabin

Peter Gabriel "UP"

Peter Gabriel

Richard Galliano
"Piazzolla forever"

Jan Garbarek

Djivan Gasparian
e Michael Brook

João Gilberto
Il concerto di MIlano

João Gilberto
Voz e violao

Goldfrapp
"Back Cherry"

Gotan Project

David Gray

Macy Gray

Henry Grimes

H

Taraf de Haïdouks

Gordon Haskell

Jon Hassel

Gemma Hayes

Kristin Hersh

Kristin Hersh &
Throwing Muses

Hooverphonic

Hooverphonic
Il concerto di Milano

J

Jewel

Joe Jackson 
"Night and Day II")

Enzo Jannacci

Keith Jarrett

Norah Jones

Jovanotti

K

Khaled

Ustad Nishat Khan

Angélique Kidjo

King Crimson

Koop

Diana Krall

I

Idir

Irlanda:
l'isola dei canti

L

Lamb

Lamb
"What Sound"

Daniel Lanois
"Shine"

Bill Laswell
Les Nubians
"One step..."

Les Nubians

Lettere celesti
compilation

Arto Lindsay
"Invoke"

M

Madredeus

Madredeus
"Antologia"

Malia

Mariza"Fado curvo"

Mau Mau

John Mayer

Pat Metheny

Stephan Micus

Stephan Micus
"Towards tha Wind"

Joni Mitchell

Joni Mitchell
"Travelogue"

Moby

Marisa Monte

Natalie Merchant

Sarah Jane Morris
"Love and pain"

Sarah Jane Morris

Alanis Morissette

Roberto Murolo

N

Sainkho Namtchylak
"stepmother city"

Gianna Nannini
Aria

Neffa

Negrita

Noir Désir

Noa

Noa "Now"

Michael Nyman
"Sangam"

Michael Nyman

O

Orishas

Beth Orton

P

Robert Plant

Prince

R

Susheela Raman
"Love trap"

Massimo Ranieri

Lou Reed
"The Raven"

Res

Laurence Revey

SA Robin Neko
"Soulways"

Amália Rodrigues

Rokia

Rosana

Roy Paci & Aretuska
"Tuttapposto"

Roy Paci & Aretuska
(golosi)

Antonella Ruggiero 1

Antonella Ruggiero 2

Rumi

S

Sade
lovers live

Sade
lovers rock

Sergio Secondiano
Sacchi

Morelembaum 2
Sakamoto "Casa"

Morelembaum
Sakamoto
Il concerto di Milano

Henry Salvador
"Chambre avec vue

Nitin Sawhney
"Human"

Nitin Sawhney

Scott4

Jimmy scott
 Over the rainbow

Jimmy Scott

Ravi Shankar

Talvin Singh "ha"

Simple Minds

Sergent Garcia

Paul Simon:
"You're The One"

Paul Simon
il concerto di MIlano

Bruce Springsteen
( di Roberto Gatti)

Bruce Springsteen
(di Francesca Mineo)

Si*Sè

David Sylvian
"Camphor"

David Sylvian 
"Everything and nothing"

David Sylvian 
recensione concerto

Joe Strummer

Subsonica

T

Rachid Taha

Luigi Tenco

Tom Waits
"Alice"
"Blood money"

Rokia Traoré:
"Bomwboi"

Tribalistas

Vassilis Tsabropoulos
"Akroasis"

V

Van de Sfroos
Perdonato
dalle lucertole

Caetano Veloso
Noites do norte

Caetano Veloso

Moreno Veloso

Anne Sofie von Otter
& Elvis Costello
For the Stars

W

Jah Wooble

Robert Wyatt

Y

Savina Yannatou

Pete Yorn

Youssou N'Dour

Z

Joe Zawinul

 

Flash:

Cantosospeso

Mickey Hart

Yungchen Lhamo

Paco Peña

Sainkho Namchylak

Sabri Brothers

Jah Wooble